Pages

domenica 28 settembre 2008

...a me proprio non fa...


Di solito in queste cose ci sguazzo...

Mi piacciono molto i libri di genere, gialli, polizieschi, fantascienza.....Eppure Sherlock Holmes mi sta profondamente qui!!!! (Per essere fini, si capisce!) .

Si può forse dire che Poirot è meno pieno di sé...non credo, però lo trovo meno irritante...E dicono poi che il personaggio di House si rifà a lui...ma...

Tolta questa mia antipatia personale, il libro non mi ha particolarmente preso. Sono rimasta sempre un po' sulla superficie del racconto, mai veramente agitata o preoccupata per i suoi protagonisti. La storia è ben dipanata, ma come sempre ci sono indizi che vengono volutamente omessi per non farci capire un tubo...lo stesso mi era capitato con Uno studio in rosso...che nervi!!!
Non so se ci riproverò ancora...

2 commenti:

Kam Twen ha detto...

Non ho mai letto Conan Doyle, quindi non so darti opinioni del genere.
Agatha Christie sì, la amo.
A volte sa essere così geniale, tipo il fatto del fazzoletto in "Assassinio sull'Orient-Express" (l'hai letto???).
A volte sa essere anche noiosa, tipo "C'è un cadavere in biblioteca"... Il libro nn l'ho nemmeno letto, sono arrivato al 6°-7° capitolo, poi l'ho restituito, forse a causa di Miss Marple... Poirot è un mito!

vetsera ha detto...

Wow!!! Il mio primo commento!! Grazie...;)
Penso anch'io che Poirot sia il migliore dei detective della Christie. "Assassinio sull'Orient-Express" è uno dei miei preferiti...pensa che tempo fa andavo in giro ascoltando una versione in cassetta dell'opera in inglese...La Christie diventa come una droga!