Pages

mercoledì 25 marzo 2009

La trilogia Millennium

Comincia male la giornata, o meglio, comincia presto. Nonostante sia andata a dormire dopo le 23, stamattina alle 4 ero già un grillo...sarà l'ansia da tesi? Beh, almeno posso iniziare prima a lavorarci.

Colgo inoltre l'occasione, bevendo il mio tè Earl Grey, di scrivere della magnifica trilogia Millennium.
L'ho finita da un qualche giorno, ma dovevo far passare il periodo da occhi a cuore, altrimenti sarei sembrata un'invasata.

Del primo libro ho già parlato. Dopo averlo finito ho ben atteso un giorno e mezzo prima di fiondarmi in libreria e a quel punto mi son detta, sbagliare è umano, perseverare però...così ho comprato 2 e 3 insieme.

La ragazza che giocava con il fuoco spiega finalmente cosa c'è dietro quel bellissimo personaggio che è Lisbeth Salander. E lo fa senza risparmiarsi con nessuno. Istituzioni svedesi, polizia, informazione. Quello che rende infatti particolarissimi tutti tre i libri, forse per merito del background giornalistico dell'autore, sono le frequenti denunce sociali, tra cui quella riguardante il ruolo della donna (e se certe cose succedono in Svezia...).
Si susseguono tantissime cose e vengono introdotti molti personaggi. Nonostante questo la storia si riesce a seguire e mettere giù il libro è difficile.


La regina dei castelli di carta è il libro che non si vorrebbe leggere per la sindrome alla "sabato del villaggio". Sapere che lo scrittore aveva in mente di scrivere 10 libri per la saga Millennium rende la lettura un po' malinconica.
Il secondo e il terzo libro sono un la conseguenza dell'altro. Tutti i nodi vengono al pettine, e non si viene assolutamente delusi.

Non voglio scrivere troppo, un po' perché riassumere ciò che succede in tutte quelle pagine è un po' sopra le mie capacità, un po' perché trovo i libri speciali per altro.
Si parla di morale, di amicizia, di dedizione agli altri e al lavoro, forse sono questi gli elementi più surreali rispetto alle note da thriller...ma mi piace pensare che se la trilogia ha avuto questo successo, tutti desideriamo un mondo dove questi sono i valori che difendiamo e inseguiamo.

6 commenti:

Chiara ha detto...

Finalmente ho tra le mani anch'io il primo della serie.
E mi han detto di darmi una mossa a leggerlo che dopo di me ci sono altre 10 persone...(ovviamente preso in biblio)

Però...boh...non è che mi convinca moltissimo...forse ne hanno parlato tutti troppo...

vetsera ha detto...

Certo che fanno venire una certa angoscia...
Spero comunque che ti piaccia!

MagicamenteMe ha detto...

io adoro questa trilogia.
mi sono avvicinata a uomini che odiano le donne con un po' di timore.
ho sempe paura quando tutti parlano benissimo di un libro davvero strepitoso.
e invece, e per fortuna, non me ne sono pentita affatto.
anzi quasi quasi tra un po' me li riprendo in mano e me li rileggo

MagicamenteMe

vetsera ha detto...

@MagicamenteMe: pensa che a me capita l'opposto. A volte aspetto a leggere un libro particolarmente venduto perchè so che ne verrò catturata. Mi è successo con Harry Potter, sapevo che, iniziato il primo, sarebbe stata una droga...

nuvolette ha detto...

e noooo!!! altri tre libri da aggiungere alla wish list... ma questa è cattiveria ;-)

vetsera ha detto...

@nuvolette: giuro, non volevo...:)