Pages

giovedì 30 aprile 2009

La tredicesima storia

Questa mattina mi sono svegliata ancora più presto del solito per finire un capitolo che ovviamente non sto riuscendo a finire, perché più ci metto, più aggiungo, più rileggo, più riscrivo e allora mi son detta che era il caso di fare una pausina per scrivere sul blog.
Anche perché non ho finito di commentare le mie letture.

Ecco un altro libro che sapevo mi avrebbe preso: La tredicesima storia di Diane Setterfield.


Come al solito non ve lo descriverò, un po' perché non sono per nulla brava a farlo, un po' perché è una storia veramente da scoprire. Un po' giallo, un po' thriller, questo romanzo parla soprattutto di legami, con gli altri, con i familiari, con noi stessi. Mi ha catturato, me lo sono sbranato in pochi giorni, grazie anche alla scrittura molto scorrevole e intensa e a delle vicende piuttosto morbose.
Forse ho trovato la fine meno intensa del resto, ma aspetterò volentieri altri libri dell'autrice, qui alla sua prima opera.
Un punto a suo favore la danno comunque le continue citazioni ad alcuni dei miei libri preferiti...ma non dico quali!...;)

3 commenti:

MagicamenteMe ha detto...

quando l'ho letto per un periodo mi è sembrato un po' troppo scontato.
Poi l'ho fatto decantare un po' e il giudizio è migliorato.

Trovo che sia scritto davvero bene e alla fine le storie che si intrecciano sono davvero intense
Ho un buon ricordo del libro

MagicamenteMe

katiu ha detto...

Non lo conosco .. ed ad essere sincera non l'ho forse mai nemmeno visto in libreria ..

Devo rimediare.

vetsera ha detto...

@MagicamenteMe: E' vero, alla fine mi sentivo anch'io un po' delusa, ma penso proprio per il fatto ero stata stregata completamente prima.
@katiu: Alla Fnac di Torino è sempre abbastanza in vista, con l'indicazione "colpo di fulmine del libraio"...dopotutto la protagonista è una di loro...